E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Biglietto "Passion"

    Biglietto "Passion"
    Prezzo: 2,00 €

    A San Valentino, diglielo con i regali del cuore! Rendi il tuo messaggio d'amore ancora......

    approfondisci
  • Le nuove Pergamene solidali

    Le nuove Pergamene solidali
    Prezzo: 3,50 €

    Sono arrivate le nuove pergamene solidali, dai un valore ancora più profondo ai momenti......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Kosovo: per la World Bank Fondazione Paoletti forma quadri...

News

Bookmark and Share
Kosovo: per la World Bank Fondazione Paoletti forma quadri e dirigenti locali
Kosovo: per la World Bank Fondazione Paoletti forma quadri e dirigenti locali

Nell’ambito del progetto Training of Trainers to Support Grant Application Process, promosso dalla World Bank, la Fondazione Patrizio Paoletti sta realizzando in Kosovo un progetto pedagogico dedicato a oltre 70 professionisti del Ministero dell’Agricoltura e di stakeholders locali del settore agricolo, con l’obiettivo di promuovere le competenze necessarie allo sviluppo economico e sociale del Paese.

A partire da oggi e fino al 14 novembre, i pedagogisti della Fondazione saranno in 3 città (presso il training center del Ministero dell’Agricoltura a Ljpian, presso il Wine Research Institute di Gjakova e presso il Municipio di Ferizaj) per realizzare la seconda tappa di un percorso formativo che si propone di rafforzare la capacità del governo centrale del Kosovo e delle istituzioni locali di guidare gli imprenditori nella costruzione di business plan efficaci ed efficienti, aumentando la produttività delle tantissime aziende agricole presenti nel Paese.

Pur avendo compiuto notevoli progressi sul piano del rafforzamento istituzionale e della stabilizzazione macro-economica, infatti, il Kosovo ha vissuto un processo di recupero post-conflitto molto lento e la promozione dello sviluppo economico rimane la sfida più pressante per il governo: l’altissimo tasso di disoccupazione (che supera il 40%) potrebbe avere un impatto negativo sulla stabilità politica.

Nel Paese, che oggi aspira alla membership nella Unione Europea, lo sviluppo dell’agricoltura è di fondamentale rilevanza. Il settore è caratterizzato da piccole aziende a bassa produttività e servizi di consulenza poco sviluppati, eppure contribuisce a circa un quarto del PIL del Kosovo, fornendo lavoro a circa il 35% della popolazione.

Il Ministero dell’Agricoltura e le istituzioni locali, supportate dalla World Bank, negli ultimi anni si sono fortemente impegnate per la crescita del settore agricolo, arrivando a produrre un documento tecnico (Agriculture and Rural Development Plan 2007-2013) che è diventato un punto di riferimento anche per altri paesi dell’area balcanica.

L’intervento della Fondazione Paoletti, in continuità con la direzione intrapresa dalle autorità kosovare e dalla World Bank, si propone di promuovere le competenze necessarie allo sviluppo economico del Kosovo, così importante per arginare povertà e disoccupazione e garantire al Paese una ritrovata stabilità politica e sociale.