E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Gli Angeli di feltro

    Gli Angeli di feltro
    Prezzo: 5,00 €

    Riscalda il Natale, con un Angelo in feltro da regalare o da appendere a tuo......

    approfondisci
  • Pergamene per battesimi e matrimoni

    Pergamene per battesimi e matrimoni
    Prezzo: 3,50 €

    Per attribuire un valore ancora più profondo ai momenti più veri e importanti della......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news

News

Bookmark and Share
Indonesia: una scuola per continuare
Indonesia: una scuola per continuare

di CIRO SCATEGNI

Scheda sintetica progetto

Progetto: Miglioramento delle condizioni di educabilità e completamento ciclo formativo primario, Banda Aceh
Territorio: nord ovest dell'isola di Sumatra, provincia Nanggroe Aceh Darussalam
Località: Banda Aceh
Ass. alimentare: concluso
Riqualificazione scuola: conclusa
Impiego docenti: concluso
Beneficiari: 180 ragazzi della scuola Sekolah Katolik Budi Dharma
Beneficiari complessivi: 5.913
Responsabile locale: Ramli R. Simarmata
Stato progetto: concluso

Il 26 Dicembre 2004 Bandah Aceh, capitale della provincia di Aceh, ha subito la violenza devastante dello tsunami. La combinazione di un maremoto e di un terremoto di forza inaudita ha lasciato segni profondi sul territorio. Segni tutt'ora presenti.

Per molto tempo le periferie sono state popolate da migliaia di tende e rifugi mobili donati dalle associazioni internazionali. I servizi sanitari inesistenti sono il problema principale della regione. Le risorse sono troppo poche. Cibo e acqua sono presenti in quantità appena sufficiente a soddisfare i bisogni primari delle migliaia di persone che vivono qui.

Le famiglie preferiscono far lavorare i bambini piuttosto che mandarli a scuola. E l'isolamento territoriale e culturale di Aceh dalla restante Indonesia non aiuta la popolazione locale. Parliamo infatti di un territorio molto complesso dove le numerose etnie e religioni (Mussulmana, Buddhista e in minoranza Cristiana) convivono con difficoltà.

Ad Aceh la scolarizzazione non è semplice, specialmente nei contesti rurali più poveri e nelle periferie della capitale. I bambini che frequentano la scuola Budi Dharma sono ormai 311 e possono contare su un progetto che prevede una componente educativa e scolastica, con l'impiego di personale docente qualificato, e di una componente nutrizionale con approvvigionamento alimentare quotidiano.

L'impegno in questa scuola è stato fondamentale poiché le famiglie hanno potuto impiegare i loro risparmi per investire su progetti di micro economia e allo stesso tempo mandare i bambini a scuola. Se fosse stato altrimenti le famiglie avrebbero mandato i bambini a lavorare e incrementato la spirale della povertà, al cui primo gradino troviamo sempre l'analfabetismo.

Sostieni il progetto

Torna a tutti i progetti