E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Il Beauty da spiaggia

    Il Beauty da spiaggia
    Prezzo: 8,00 €

    Rinnova il tuo stile, porta con te ciò che hai più a cuore! E' coloratissimo,......

    approfondisci
  • Tazza: "Non serve parlare del problema..." (PRODOTTO ESAURITO)

    Tazza: "Non serve parlare del problema..." (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 12,00 €

    (PRODOTTO MOMENTANEAMENTE ESAURITO) Tazza da collezione 21Minuti - I saperi dell'eccellenza A......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Into the Square and out of the Box: la rivista scientifica...

News

Bookmark and Share
Into the Square and out of the Box: la rivista scientifica Plos One pubblica uno studio sul Quadrato Motor Training di Patrizio Paoletti

di CIRO SCATEGNI

Plos One, rivista di divulgazione scientifica di rilevanza internazionale edita dalla Public Library of Science (PLOS), pubblica la ricerca sul “Quadrato Motor Training” (QMT), tecnica di motor training ideata e sviluppata da Patrizio Paoletti.

La piattaforma PLos One, nata nel 2006, in pochi anni è diventata una delle più importanti reti di divulgazione scientifica a livello mondiale. Ospita sulle sue pagine gli articoli degli studiosi e dei ricercatori più importanti del pianeta, come i Premi Nobel per la Medicina Françoise Barré-Sinoussi (2008), Elizabeth H. Blackburn (2009), Jack W. Szostak (2009), Oliver Smithies (2007), and Barry Marshall (2005); studiosi del calibro di Giacomo Rizzolatti (neuroscienziato) e Alison Gopnick (psicologa) e ricercatori di Università prestigiose come la John Hopkins, la Columbia University, la Sissa Italia, San Francisco University, Harvard, Oxford e numerosi istituti accademici europei.

Le 6.749 pubblicazioni del 2011 hanno fatto di Plos One, che a settembre del 2009 ha ricevuto il Publishing Innovation Award dalla Association for Learned and Professional Society Publishers, la rivista scientifica più produttiva al mondo.

Leggi l’articolo: Into the Square and out of the Box: The effects of Quadrato Motor Training on Creativity and Alpha Coherence

La pubblicazione divulga a livello internazionale i risultati di una ricerca rigorosa sul QMT di Patrizio Paoletti, oggetto di indagine da parte di accreditati centri di ricerca neuroscientifica. La tecnica di motor training è stata indagata mediante un protocollo di ricerca finanziato dal programma europeo Eureka nel 2011 da un gruppo di ricercatori coordinati dal Prof. Glicksohn (Bar Ilan University), tra i quali il prof. Goldstein e la ricercatrice israeliana Tal Dotan Ben-Soussan (Laboratorio di Neurofisiologia Cognitiva della Fondazione Patrizio Paoletti).

L’obiettivo generale di questo studio è stato indagare gli effetti che il QMT può produrre sulle performance cognitive dei soggetti presi in esame. Le evidenze di laboratorio hanno dimostrato che questo paradigma motorio, progettato per incrementare attenzione, coodinazione e creatività, è effettivamente in grado di indurre miglioramenti cognitivi nei soggetti presi in esame. Nello specifico, il QMT riduce i tempi di reazione, indipendentemente dal carico cognitivo, accresce la coerenza alpha, la creatività e il pesiero concettuale.

"Tali evidenze sono feconde di implicazioni. L’efficacia di questa tecnica di motor training, la facilità con cui si può imparare e il poco spazio che richiede, fanno pensare a potenziali applicazioni del QMT nelle scuole o a beneficio di persone anziane. Ulteriori ricerche potrebbero indagare, inoltre, l’efficacia del QMT sulle performance cognitive di persone che soffrono di una riduzione della coerenza alpha, come pazienti affetti da Alzheimer, o di ridotte funzioni motorie e cognitive, come persone affette da disabilità d’apprendimento." (Into the Square and out of the Box: The effects of Quadrato Motor Training on Creativity and Alpha Coherence, PlosONE)

Sulla base dell’alto potenziale di questo strumento, Fondazione Paoletti ha dato il via in Italia ad alcune indagini scientifiche su QMT in collaborazione con Università ed Enti di prestigio, come l’“Istituto di biologia e patologia molecolari” (IBPM) del CNR e il “Dipartimento di biologia e biotecnologia” dell’Università La Sapienza di Roma (per uno studio sulle proteine dell’apprendimento) e come il “Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale” dell’Università degli studi di Foggia e il “Dipartimento di Neuroscienze, Salute mentale e Organi di senso NE.S.M.O.S.” dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza (per un’indagine sulla relazione tra movimento, cognizione e malattie neurodegenerative).

 

CONTENUTI CORRELATI

Dati della ricerca pubblicati su PlosOne
- Intervista con i nostri ricercatori
Approfondimenti

Patrizio Paoletti   |   Istituto di ricerca   |   Ricerca   |   Plos One